• +39 02 890.135.57
  • Via Maddalena 1, Milano, 20122, Italy
  • lu-ve 12.15 - 14.30, lu-do 19.30 - 23.00
Zen Arte

Con periodicità mensile il locale ospita mostre ed eventi artistici.
Il panorama e gli stili sono di ampio respiro, spaziando da lavori legati a tradizioni orientali alle ricerche occidentali più attuali.

Manuela de Pregi dal 15 settembre al 12 ottobre 2018

Manuela de Pregi, in arte MdP, goriziana di nascita ma milanese d’adozione, dopo studi linguistici si è dedicata alla pittura, sua grande passione da sempre, passando dal figurativo all'astratto, sempre alla ricerca di nuove tecniche e temi espressivi, che corrispondono al suo percorso di vita e sono ispirati dai suoi viaggi, dalla fotografia di cui si fa interprete e dalle numerose relazioni tessute sotto la spinta creativa. La prima significativa mostra personale è stata nel 2016 a Milano e a questa ne sono seguite altre in varie città italiane oltre a diverse iniziative creative fra cui l’adesione a Italian Wall Design per la realizzazione di carte da parati e light box. Ha anche partecipato al Fuori Salone di Milano 2016 e alla Biennale RomArt ed. 2017. A marzo 2018 ha aperto il suo atelier e laboratorio di coworking presso Spazio Stazio, in via Cecilio Stazio 10 a Milano ed ha iniziato a collaborare con altri artisti per la realizzazione di eventi e oggetti unici.

Claudia Ricci dal 21 luglio al 14 settembre 2018

"Di arte ne ho sempre vista, respirata e ne ho sempre voluta fare. Non ho  studiato all’artistico o fatto accademie, ma qualcuno mi ha detto che è un bene, che forse mi sarebbe passata la voglia e il mio stile non sarebbe così spontaneo. La voglia di fare arte, infatti non mi è mai passata. Dipingevo, poi la vita mi ha regalato le mie due più belle opere d’arte, i miei figli, e per un po’ ho dovuto smettere per mancanza di tempo e per la tossicità dei materiali che usavo: olii e solventi. Per questo la bic: da mamma milanese sempre di fretta, in borsa avevo le penne che puntualmente i miei figli perdevano e lasciavano in casa. È iniziata così: i primi scarabocchi in macchina, o in spiaggia con i miei figli intorno. Da quando ho ripreso a disegnare, la mia arte è sbocciata e sono sbocciata anche io, ho trovato il coraggio di cambiare casa, vita e soprattutto abbandonare un lavoro che mi faceva stare male e mi stressava. Sono due anni oramai, che sto provando a vivere di questo, che è sempre stato il mio grande sogno in cui forse non ho mai creduto davvero. Da quando ci credo, anche nella mia vita è arrivata la primavera, il sole, e sono sbocciati i fiori."

Daniele Bonfanti dal 23 giugno al 20 luglio 2018

Daniele Bonfanti nasce nel 1957 a Milano dove tuttora vive e lavora. Ha curato a Roma la regia del " Piccolo Principe " di Saint Exupery.  Pittura, fotografia, cinema.. sono stati, da sempre, centro di interesse, il rapporto con Salvatore Garau, mostre al Centro Artè, Festival Internazionale della Fotografia Admira a cura di Enrica Viganò Cesano Maderno Palazzo Borromeo, "Bicchiere di Cielo da Tufano Milano. La creatività è molteplice come il mare, la natura, il vento. Immagini, espressioni, profumi, sapori come impressioni, quindi, colori. Dello stesso parere l'Architetto Roberto Menghi che lavorava con Fontana. Veronica Menghi, sua figlia, pittrice anche lei mi dice sempre: "Captare l'immagne, l'obbiettivo è l'occhio dell'artista che trasforma lo scatto e lo fa diventare la sua tavolozza di colori, come gli Impressionisti." La Poetica trasforma anche l'obbiettivo in un pennello. La grande scultrice Lydia Silvestri ha apprezzato molto le foto di Daniele Bonfanti.

Rino Aquilecchia dal 26 maggio al 23 giugno 2018

L'artista Rino Aquilecchia vive e lavora a Milano, si dedica da molti anni alla pittura con tecnica ad olio su tela, prediligendo paesaggi e ritratti. Ha appreso le prime nozioni pittoriche presso lo studio del maestro Natale Balconi. E' un creativo dalle capacità inventive straordinarie. Le qualità naturali di Rino Aquilecchia si riassumono in un sentimento che si trasforma in realtà nei suoi dipinti: luminosità, armonia, fantasia. Le sue opere sono infatti in grado di coinvolgere ed emozionare lo spettatore. Nei suoi quadri, spesso l'autore inserisce nuvole e rocce, le cui molteplicità cromatiche sono caratteristiche del suo stile. L'artista aggiunge al reale elementi dell'immaginario, in tal modo rende la scena più vicina alle nostre aspirazioni ed ai nostri sogni. Il messaggio che l' artista vuole trasmettere è un momento di riflessione, appagamento interiore. Gli scenari presentano colori caldi e luminosi stesi con armonia sulla tela. L'arte non viene intesa soltanto come una rappresentazione del mondo in cui viviamo, ma l'intento dell'artista è quello di coinvolgere e trascinare lo spettatore oltre il vento, oltre l'immaginazione per scoprire nuove realtà. Ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne d'arte, conseguendo lusinghieri consensi di critica e di pubblico. Tra i vari premi, ha ricevuto un prestigioso riconoscimento al concorso internazionale Galleria Mosè Bianchi, Sala Motta di Milano nel 1985.

Per le mostre precedenti ospitate da Zen Sushi Restaurante potete visitare il nostro archivio