• +39 02 890.135.57
  • Via Maddalena 1, Milano, 20122, Italy
  • lu-ve 12.15 - 14.30, lu-do 19.30 - 23.00
Zen Arte

Con periodicità mensile il locale ospita mostre ed eventi artistici.
Il panorama e gli stili sono di ampio respiro, spaziando da lavori legati a tradizioni orientali alle ricerche occidentali più attuali.

Silvana Spennati dal 18 maggio al 15 giugno 2019

Spennati Silvana nasce a Milano dove vive e opera. Ha conseguito la maturità artistica nell’anno 1983, presso il Liceo Artistico Brera di Milano, e la qualifica di Assistente Grafico nel 1989, presso l’istituto Riccardo Bouer di Milano. Ha lavorato presso diversi studi di grafica sia a Roma che a Milano.

Ha svolto la sua attività artistica nelle due città Roma e Milano partecipando a diverse mostre personali e collettive. Fa parte degli Artisti soci del Museo della Permanente di Milano.Una sua opera fa parte della collezione “ Archivio Sartori” di Mantova col progetto di costituirne un museo. Una sua opera fa parte della collezione “I Tondi” di Duilio Zanni.

Una sua opera è stata selezionata per il 13° evento espositivo premio nazionale D’Arte Città di Novara, con conseguente premio di segnalazione della giuria Provincia di Novara.

Sue opere si trovano presso collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

Nicola Russo "NEOTTO" dal 13 aprile al 17 maggio 2019

Nicola Russo, in arte "NEOTTO", nasce a Castellammare di Stabia nel 1949. Dal 1970 vive a Boscotrecase (Napoli), alle  falde del Vesuvio, terra della poesia e del mito, dai forti contrasti e dai delicati equilibri che l’artista attraverso la pietra, il sacco, il legno, il marmo e i colori trasferisce nelle sue opere d’arte. I materiali di cui si avvale Neotto sono selezionati affinché esprimono nella loro stessa consistenza quelle strutture comunicative che sono di sicuro riferimento perché si identificano con gli archetipi ai quali nella loro consistenza rimandano. Neotto è fedele alla storia della sua terra e della sua gente, ne propone sostanze naturali e manufatti per comunicare il senso irrinunciabile della civiltà del lavoro.

Dal 1971 inizia ad esporre in mostre collettive  e personali riscuotendo notevoli successi. Laboratorio e spazio espositivo personale in: "Atelier VESUVIANO", Via CASCIELLO,  80042-Boscotrecase (NA)

Giovanna Lonigo dal 16 marzo al 12 aprile 2019

Giovanna Lonigo nasce a Milano nel 1966 .Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, si laurea nel 1990 in Architettura al Politecnico di Milano , dove vive e lavora . Nel 2006 inizia la sua attività come pittrice, realizzando quinte scenografiche all’interno di abitazioni , che costituiscono un naturale collegamento tra interior design e pittura . Sono figure antropomorfe, realizzate a pennarello nero su muratura. Contemporaneamente realizza i primi quadri a tempera e in seguito ad olio su tela.
Direttamente giocate su una profusione di colore, le composizioni di Giovanna Lonigo sono dei fotogrammi onirici che affondano dentro un eccesso decorativo, dai cui anfratti emergono personaggi dal richiamo dichiaratamente letterario: una coppia di conigli vestiti a festa e provvisti di grossi orologi, cappellai matti, un’Alice dentro un paese delle meraviglie magistralmente rivisitato. Le figure sono perfettamente mimetizzate - quasi nascoste - entro il caos ornamentale che ricopre interamente la tela. La particolarità dei toni, impostati soprattutto sul blu e sul verde acido, permette di affiancare ogni opera della Lonigo all’altra; strutturandosi quindi come parte integrante di un filone, il suo lavoro va a comporsi in una vera e propria serie.            Ivana Mazzei

Gerardo La Porta dal 16 febbraio al 15 marzo 2019

Sono un artista autodidatta, nato nel 1966 ad Eboli, cittadina del salernitano, che mostra fin dall’infanzia attitudine al disegno, spaziando da quello tecnico al figurativo. Sono fortemente condizionato da alcuni artisti moderni e contemporanei , ma alla fine sviluppo una mia tecnica personale contraddistinta da sfumature di colori vivi e linee ondulate.
Ho avuto il piacere di partecipare alla Biennale di Salerno; Collettiva a Dublino, Bologna, Pavia, Milano; Personale a Salerno ed Agropoli (SA);  al P.A.T. PAVIA 2018; a laboratori coworking con varie Gallerie per realizzazioni progetti artistici, e concorsi artistici con riconoscimenti.
Il mio stile e’ istinto: ogni tela mi ispira ed intravedo un soggetto, quasi sempre una donna, dove il movimento delle linee nere accarezza le figure che esprimono bellezza, e la mia tecnica fatta di altrettante  linee colorate ne evidenzia la luminosita’ ed il volume. Vorrei dare alla mia arte un segno che mi identifichi, e che la tecnica che ho sviluppato, ispirata dai disegni e dai colori che le tribu’ africane usano per decorare le proprie case o i propri abiti, diventi il mio tratto distintivo.
L’obiettivo e’ che le mie opere suscitino le stesse emozioni a chi le guarda, come accade a me dopo averle completate.  

Per le mostre precedenti ospitate da Zen Sushi Restaurant potete visitare il nostro archivio