• Il ristorante è aperto fino al 14 agosto, con prenotazione. Sono disponibili il servizio takeaway e la consegna a domicilio.
Zen Arte

Con periodicità mensile il locale ospita mostre ed eventi artistici. Il panorama e gli stili sono di ampio respiro, spaziando da lavori legati a tradizioni orientali alle ricerche occidentali più attuali.

Gabriele Poli dal 16 luglio al 11 settembre 2020

Gabriele Poli vive e lavora a Milano dove è nato nel 1957 e dove si é diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera nel 1979. Dal 1985 al 2000 ha insegnato presso la Civica Scuola D’Arte F. Faruffini di Sesto S. Giovanni. Attualmente insegna Discipline Pittoriche presso il Liceo Artistico Fontana di Arese. Dai primi anni ’80 comincia la sua attività espositiva presso la Galleria delle Ore di Milano e partecipando a numerose mostre e rassegne di pittura nazionali e internazionali.
Sue opere sono in permanenza presso importanti istitutuzioni milanesi, tra le quali ricordiamo: .Ospedale Fatebenefratelli “Trittico dei sentimenti”, reception; Pio Albergo Trivulzio “I colori dell’angelo”, ingresso corridoio ala sinistra; CISL Milano, “La Medusa della periferia” sala conferenze Brodolini; Il Giardino. dei Monelli, Martinitt di Milano, decorazione pavimental; Museo d’ Arte Contemporanea Paolo Pini, installazione parietale. Sue opere sono presenti inoltre al Museo d'Arte Contemporanea della Città di Montichiari, al Civico Museo Parisi-Valle di Maccagno, alla Galleria d'Arte Contemporanea di San Donato Milanese, al Museo della bicicletta Madonna del Ghisallo. Nel 2004 partecipa con un’opera all’installazione del portale della Dima art&design di Vimercate; Nel 2012 e successiva edizione esegue un dipinto murale nel centro storico di Rho nell’ambito della prima Biennale d’Arte “Lasciamo il segno “ organizzata dalla galleria Quadrifoglio. Nel 2019 in occasione della mostra personale alla Galleria Cortina di Milano è pubblicato il catalogo monografico “Studi e Percorsi” -- www.gabrielepoli.com -- [email protected] -- Titolo mostra: IMMAGINI TRA MATERIA E LUCE

Sara Pezzoni dal 20 giugno al 14 luglio 2020

"Sara Pezzoni sceglie uno stile femminile per eccellenza, attraverso il quale conquista con l’estetica intesa nel senso più alto del termine, per poi condurre l’osservatore dentro significati e rappresentazioni fortemente realistiche del vivere più attuale, raccontando la donna in tutte le sfaccettature della contemporaneità. Si lascia chiaramente ispirare dall’Art Decò di Tamara de Lempicka, a sua volta grande narratrice di figure femminili iconiche e rappresentative di un’epoca in cui la bellezza e l’estetica erano imprescindibili dalla vita sociale di medio e alto livello, e tanto quanto la grande artista polacca, decide di esaltare la femminilità in tutte le sue declinazioni. Ma non si ferma al racconto di un modo di apparire la Pezzoni, bensì va oltre, indaga e si interroga sulle sensazioni più profonde, si sofferma a volte su disagi e debolezze tanto quanto su scelte consapevoli e forti, caratterizzando le mille sfumature dell’essere donna nella complicata società attuale. Si avvicina al metafisico la sua tendenza a nascondere dettagli che fanno riflettere, che stimolano l’osservatore a cercare di capire quale sia il messaggio su cui l’artista vuole puntare l’attenzione, su quale declinazione dell’essere si stia soffermando. Il molteplice sguardo sulla femminilità raccontato dalle opere di Sara Pezzoni, è testimone di uno sguardo fortemente empatico, curioso ed esplorativo delle proprie sensazioni così come quelle delle donne che ruotano, e hanno ruotato, intorno al suo mondo, e rivelano una mano delicata quanto realista nel manifestarne tutto quel ventaglio di emozioni, di stati d’animo e di sentimenti, di disagi a volte, e di modi di essere che non possono prescindere dall’attualità dell’esistenza di oggi" . -- Marta Lock
Intervista con l'artista: Conversando con Sara Pezzoni

Manuela De Pregi dal 15 febbraio al 19 giugno 2020

Manuela De Pregi, in arte MDP, goriziana di nascita ma milanese d’adozione, dopo studi linguistici ed una vita lavorativa nel marketing, è riuscita a fare della pittura, sua grande passione da sempre, la sua professione. Nel 2018 ha aperto il suo atelier e laboratorio creativo in via Cecilio Stazio, 10 a Milano dove e’ sempre alla ricerca di nuove tecniche e temi espressivi. È nata nel 2018 anche la sua collaborazione artistica con Graziella Ranieri, artista di Udine celebre per le sue ‘pittosculture’ per le quali utilizza materiali di riciclo che vivono cosi’ una nuova vita. Da qui il progetto ‘MIUD18’ che vede i colori di MDP unirsi alle pittosculture di Graziella. Alcuni di questi lavori sono stati presentati per la prima volta nell’estate 2019 a Grado e vengono proposti anche qui al Sushi Zen.
Nel 2019, grazie anche alla collaborazione con lo storico e critico d’arte Prof. Dr Giorgio Grasso, MDP ha esposto a Milano alla Fabbrica del vapore e a Brera, a Venezia a Palazzo Zenobio e a Matera. mdepreg.wixsite.com/artist

Domitilla Portaluppi dal 18 gennaio al 14 febbraio 2020

Nasce a Milano e si accosta al mondo dell’arte sin da subito, dimostrando manualità e passione; questo la porterà a frequentare il liceo artistico e successivamente l’Accademia delle belle arti di Brera. Le sue opere sono caratterizzate dalla necessità di creare un legame tra lo spettatore e i soggetti del dipinto. La tecnica usata principalmente è l’acrilico su tela.
Per le mostre precedenti ospitate da Zen Sushi Restaurant potete visitare il nostro archivio
Questo sito non trattiene i dati degli utenti. Sono presenti solo cookies tecnici o di terze parti. Per maggiori informazioni consultate la nostra Privacy Policy
2020 • Sushi Zen s.r.l. - P.I. 08485060969